Fisiko! Festival internazionale di azioni cattive! giunto alla sua 6° edizione, è un festival di spettacoli e performance che vogliono rimettere la danza vicino al teatro e alle altre arti della scena, dove noi pensiamo sia il suo posto. L’azione fisica è pura espressione, ed è in dialogo continuo con lo spettatore anche senza usare parole. Intendiamo l’azione “cattiva” come urgente, libera, necessaria, non sottomessa a stili preconcetti e stabiliti, ma forte del suo dire prima di ogni legge.

Dalla danza che nasce in strada, a quella più legata alle storie dei personaggi, per arrivare fino al movimento puro o alla tradizione lontana da noi, tutto a partire dal corpo, un linguaggio universale al quale tutti possiamo accedere.

Quando c’è una potente presenza scenica, le differenze e i limiti del linguaggio vanno a cadere. Il linguaggio della scena non è altro che un linguaggio del corpo. La nostra idea di danza ha quindi sempre a che vedere con un’intenzione, con il “cosa dire”, a prescindere dal linguaggio adottato.

Su queste basi è nato 6 anni fa il progetto Fisiko!: volevamo uno spazio e un tempo dove non fosse necessario uniformarsi per corrispondere a un’etichetta, un’oasi in un panorama dove le leggi di linguaggio fanno da padrone. Un luogo dove fosse possibile sbagliare, dove fosse possibile dare spazio a giovani e giovanissimi artisti e collettivi assieme ad affermate realtà o a veri e propri maestri della scena nazionale, un luogo dove fosse possibile incontrare le altre arti e contaminarsi, dove ampliare lo sguardo anche al contesto internazionale, e dove questo spazio di libertà fosse un momento di condivisione e reale scambio tra pubblico e artisti.

Dal 2022 il Festival Fisiko! è stato riconosciuto dal Ministero della Cultura/FUS come Festival di Danza, tra i primi in graduatoria nazionale per la qualità artistica del progetto.

Torna su